L’ex detenuto si inventa il “41-bus”: “Così porterò i parenti in carcere”

Mag 6, 2022 | Interviste

Nasce da Bruno Palamara, ex carcerato di 23 anni, l’idea di un servizio di trasporto agevolato per permettere ai familiari dei carcerati di spostarsi a tariffe agevolate. Presto online il sito.

È uscito dal carcere con la voglia di fare del bene. O meglio, di farlo per chi si è lasciato indietro, per rendere più dignitosa la vita dei detenuti e delle loro famiglie. È quello che sta provando a fare Bruno Palamara, un ragazzo che “dentro” c’è stato per quattro anni. Una volta uscito, ha giurato a se stesso che non ci sarebbe mai più rientrato. Anzi che avrebbe fatto qualcosa di importante per agevolare gli incontri tra i detenuti e i loro affetti, per la maggior parte donne e bambini, resi difficili dalla burocrazia e dai viaggi faticosi che spesso devono affrontare. Così è nata l’idea del “41 bus”, un servizio di trasporto pensato per i parenti che ha l’ambizione di andare anche oltre, diventando un punto di riferimento per una comunità di persone che non ne ha.

 

Scopri di più leggendo questo articolo https://www.avvenire.it/attualita/pagine/il-41-bus-voluto-dall-ex-detenuto-per-portare-i-parenti-in-carcere

Le altre news

Cos’è 41bus?

41bus è il servizio di supporto alle famiglie dei detenuti che facilita il viaggio verso il carcere.

Con le nostre linee raggiungi il luogo di reclusione in totale semplicità a un prezzo contenuto, anche se l’istituto si trova fuori dal centro urbano e non è servito dai mezzi pubblici.

Le nostre destinazioni

Scopri i luoghi che puoi raggiungere con noi.