Bruno, ex detenuto, e il suo «41 bus»: una navetta per aiutare i parenti di chi è in carcere

Mag 6, 2022 | Interviste

Un nome leggero, «41 bus», un carico di speranza, i ricordi, la necessità di rendersi utile per dare un senso agli anni passati in carcere.

Bruno Palamara ha scontato 4 anni, nel frattempo ha studiato marketing e finanza e ora lancia una piattaforma no proft dove si può prenotare il colloquio e trovare una navetta a prezzo modico.

Ora Bruno ha 30 anni, dai 23 ai 27 è stato in cella per spaccio e quando è uscito ha giurato a se stesso di non finirci mai più. Cerca di spiegare: «Vedevo i miei figli, mia moglie e i miei genitori affrontare burocrazie impossibili e viaggi faticosissimi solo per venire a parlarmi un attimo e regalarmi un po’ di conforto. L’angosciosa dannazione che accompagna tutti i parenti in viaggio non mi dava pace».

«Quello che non puoi avere, puoi però desiderarlo più di te stesso. Così in carcere si parla di libertà e soprattutto di come e quando si rivedranno i familiari: per non morire, per tenersi vivi».

Scopri di più leggendo questo articolo

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/22_maggio_02/bruno-ex-detenuto-suo-41-bus-navetta-aiutare-parenti-chi-carcere-bdb6a404-ca2a-11ec-829f-386f144a5eff.shtml

Le altre news

Cos’è 41bus?

41bus è il servizio di supporto alle famiglie dei detenuti che facilita il viaggio verso il carcere.

Con le nostre linee raggiungi il luogo di reclusione in totale semplicità a un prezzo contenuto, anche se l’istituto si trova fuori dal centro urbano e non è servito dai mezzi pubblici.

Le nostre destinazioni

Scopri i luoghi che puoi raggiungere con noi.